INTO YOUR SHOES: L’Academy della calzatura firmata Synergie

News

In questa sezione trovi tutte le novità del mondo di Synergie.

Dicembre
2022

Parabiago è nota per essere la città delle calzature. Il 21 novembre, con il "Corso per addetto al finissaggio per l’industria calzaturiera", ha preso il via la prima edizione della nostra Academy della calzatura.

L'iniziativa di formazione, avviata in partnership con Confindustria Alto Milanese e il suo Gruppo Moda, ha visto unirsi e fare rete tre aziende di marchi prestigiosi con un obiettivo comune: mantenere vivo il distretto calzaturiero del territorio di Legnano.

L'idea è nata a seguito di un sondaggio sulle figure professionali più richieste dalle aziende calzaturiere del territorio, dal quale è emersa l’esigenza di profili, dai più tradizionali a quelli emergenti, estremamente difficili da reperire.

Gli studenti – inoccupati e disoccupati selezionati dalle filiali Synergie del distretto Sempione (District Conti) di Legnano, Busto Arsizio e Saronno - hanno seguito 100 ore di lezioni teoriche (12h) e attività pratica in azienda, sotto la diretta supervisione dei responsabili aziendali esperti nella mansione e di esperti del settore, tra i quali un’esperta di pellame che ha tenuto un’interessante lezione dedicata a tessuti molto particolari.

La parte pratica di 88 ore prevedeva laboratori di finissaggio, rifilatura di fodere a mano o a macchina, applicazione delle tallonette e sottopiedi, stiratura della fodera e della pelle, soffionatura e lucidatura manuale della scarpa, ritocchi e nobilitazione, tintura con pennarelli ad acqua o indelebili e confezionamento.

Il corso – interamente finanziato – era finalizzato a trasmettere le competenze e le manualità funzionali per svolgere la relativa attività nel ciclo produttivo dell’azienda calzaturiera, fornendo le competenze di base per gestire le varie fasi della nobilitazione di una calzatura.

“Questa esperienza positiva – ha commentato Diego Rossetti, Presidente Confindustria Alto Milanese – è la prima di appuntamenti formativi che vogliamo diventino fissi nel 2023. Nel nostro settore abbiamo ormai tutti la difficoltà a trovare personale. I più giovani accettano con fatica una carriera in questo ambito manifatturiero, più attratti da altri mondi lavorativi, non comprendendo la bellezza di un mestiere che si basa certamente ancora sulla tradizione, ma che oggi mantiene alti livelli grazie all’innovazione”.

Il progetto è stato ideato per appianare il mismatch formativo professionale formando da un lato nuove figure in professionalità ricercate dalle imprese (addetti al finissaggio, cucitrici ecc.), dall'altro ricollocandole grazie alle nuove competenze acquisite, permettendo loro di rimettersi in gioco nel mondo del lavoro.

Da metà dicembre i partecipanti sono partiti in somministrazione per mettere in pratica le nozioni apprese durante la formazione. Con grande soddisfazione di partecipanti e aziende, tutti i dieci addetti hanno ottenuto un contratto, e sono stati inseriti in reparto nelle diverse aziende che hanno aderito al progetto.